GRECIA, MOODY’S MIGLIORA IL RATING DI DUE GRADINI. DOPO LACRIME E SANGUE DEL POPOLO ELLENICO.

grecia

Moody’s ha alzato il rating sovrano della Grecia di due gradini da Caa3 a Caa1 grazie alle migliori prospettive fiscale ed economica per il paese che è stato al centro della peggiore crisi del debito in Europa nel 2009. Il debito a lungo termine del paese è stato aggiornato a Caa1 da Caa3 dall’agenzia di rating con sede a New York. Il rating del debito a breve termine resta invece inalterato.

A far decidere Moody’s per l’innalzamento del rating è stato «il significativo miglioramento nella posizione di bilancio avvenuta nel corso dell’ultimo anno e l’orientamento a proseguire nel consolidamento che il governo Samaras ha confermato, un elemento che fa prevedere un graduale declino del debito pubblico», ha spiegato in un report Moody’s. L’agenzia di rating ha preso in considerazione anche i miglioramenti nelle prospettive economiche della Grecia, sulla base sia di una ripresa ciclica e dei progressi compiuti nell’attuazione delle riforme strutturali per riequilibrare l’economia, tutti elementi che sosterranno ulteriormente la traiettoria discendente del debito pubblico.

La Commissione europea inoltre prevede che l’economia della Grecia crescerà quest’anno per la prima volta in sette anni dello 0,6%. Il paese ha ricevuto due pacchetti di salvataggio per 240 miliardi di euro forniti dai paesi dell’eurozona e dal Fondo monetario internazionale.

Atene ha subito nel 2012 la più grande ristrutturazione del debito sovrano nella storia moderna. In questo quadro le obbligazioni greche da allora sono andate sulle montagne russe, con il rendimento del 10 anni in caduta fino a toccare il 5,59 per cento il mese scorso, a fronte di un massimo storico raggiunto nel marzo 2012 al 44,21 per cento, alla vigilia della ristrutturazione.

Questi miglioramenti dei tassi di rendimenti ha permesso al governo di tornare sul mercato dei bond due volte quest’anno, dopo ben quattro anni, e incassando 4,5 miliardi di euro su titoli a tre e cinque anni. Moody’s aveva alzato il rating della Grecia a Caa3 da C il 29 novembre scorso. L’agenzia ha detto che si aspetta che il debito lordo raggiunga il picco quest’anno per poi iniziare a scendere nel 2015. In quasi la metà dei casi, i rendimenti dei titoli di Stato scendono quando le agenzie di rating alzano il loro giudizio. Standard & Poor ha un rating della Grecia pari a B- mentre Fitch lo ha alzato a B da B- il 23 maggio.

E’ utile ricordare come le migliori prospettive per la Grecia e per la sua economia siano passate per sacrifici lacrime e sangue per la popolazione ellenica, con drastici ridimensionamenti dell’assistenza pubblica sanitaria, che ha avuto, tra i tanti effetti, anche quello di portare a statistiche da tempi da guerra il dato sulla mortalità infantile. Vi è stata la negazione di diritti fondamentali per i cittadini di un paese formalmente democratico, dalla sanità alle pensioni, all’impiego pubblico. Il governo Samaras, godendo dell’appoggio della Troyka, ha gettato nelle tenebre e nella disperazione larghissime fasce di popolazione, con le sue forsennate politiche di austerità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...