ESPLODE GASDOTTO A TAIWAN: MORTI E FERITI.

10473428_515577661920808_1985634045534178113_n

E’ strage a Taiwan per l’esplosione di un gasdotto. Almeno 25 morti e 67 feriti il bilancio provvisorio delle molteplici deflagrazioni del gasdotto che attraversa la citta’ portuale di Kaoshiung. La fuga di gas e’ iniziata ieri, 31 luglio, alle 20,46 locali (le 14,46 in Italia) e dopo poco piu’ di un’ora sono iniziate esplosioni in un’area di 2/3 kmq.

Tra le vittime 4 pompieri, mentre altri 22 feriti nelle operazioni di soccorso per le quali sono stati mobilitati 1.392 membri del servizio d’emergenza e 84 mezzi dei vigili del fuoco, 1.439 soldati e 125 veicoli militari (AGI).

La notizia non è tragica e preoccupante in sè, coinvolgendo la popolazione di Kaoshiung, ma ha una portata assai più grande in quanto riguarda le popolazioni salentine interessate dal gasdotto Tap (con approdo a San Foca, marina di Melendugno – Le) e Igi Poseidon (con approdo ad Otranto sud, nei pressi della meravigliosa ed incontaminata insenatura delle Orte). Quelli del consorzio Tap, incaricato della progettazione e realizzazione del gasdotto Azerbaijan – Italia, ed alcuni discutibili esperti e politicanti, nel rimarcare il carattere strategico dell’opera, hanno ben pensato di sottolineare l’assoluta non pericolosità del gasdotto, nonostante il parere negativo della Via – obbligatoria ma non vincolante – della Regione Puglia. Eppure fughe di gas ed esplosioni sono purtroppo possibili, come dimostra l’esperienza di Taiwan, e con conseguenze estremamente gravi, soprattutto quando  condotte e pressurizzatore sono collocati in zone ad alta densità abitativa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...