Con i computer si risparmiano gli animali: la ricerca in silico (da Wired.it)

computer-esperimentazione

Non possono ancora sostituire la sperimentazione animale, ma le simulazioni con i computer sono sempre più diffuse nella ricerca, e già oggi permettono di risparmiare moltissime cavie

Le alternative all’uso di animali, in effetti, esistono: sono già utilizzate in molti campi della ricerca,e secondo l’ultimo rapporto della Commissione Europea, dal 2008 al 2011 hanno permesso di risparmiare circa mezzo milione di animali solo nel nostro continente. Una delle più recenti di queste nuove tecnologie è la cosiddetta sperimentazione in silico, ovvero l ’utilizzo di software in grado di predire statisticamente il comportamento e la possibile tossicità di una sostanza chimica.

Leggere per intero l’articolo su Wired.it

http://www.wired.it/scienza/medicina/2014/06/23/con-computer-si-risparmiano-gli-animali-la-ricerca-silico/

Photo Credits: wired.it

Annunci

Una risposta a “Con i computer si risparmiano gli animali: la ricerca in silico (da Wired.it)

  1. L’altra alternativa sarebbe l’uso di biomolecole quali detector della tossicità di sostanze chimiche. Siamo in possesso di un brevetto PCT che utilizza un enzima per valutare la tossicità di sostanze inquinanti. Nella mia pagina Linkedin sono descritti i tre ns brevetti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...