PIAZZA AFFARI CHIUDE IN PERDITA.MALE MEDIASET E BANCARI. CRESCE LO SPREAD.

800px-IMG_4468_-_Milano_-_La_Borsa_-_Dettaglio_-_Foto_di_Giovanni_Dall'Orto_-_20_jan_2007

 

MILANO, 14 maggio 2014 – Piazza Affari archivia in ribasso una seduta nervosa, che conferma la tendenza del secondo trimestre, ovvero un atteggiamento più prudente degli investitori, in attesa di capire quale evoluzione conoscerà il quadro economico e politico. La cautela degli investitori si spiega anche in vista dell’ondata di aumenti di capitale delle banche.Ll’indice FTSE Mib ha perso lo 0,34%, l’AllShare lo 0,43% e il Mid Cap l’1,16%.Volumi per  circa 3,25 miliardi di euro.

Si segnala, in particolare, il forte calo di MEDIASET  (-6,58%) a causa dell’outlook debole sulla raccolta pubblicitaria in Italia.

Male anche i titoli finanziari: l’indice delle banche italiane è sceso dell’1,14%. UNICREDIT (-0,96%) e INTESA SANPAOLO (-0,34%) sostanzialmente in linea con il mercato.Peggio UBI (-1,8%), al centro di un’indagine per ostacolo alle funzioni di vigilanza. Debole anche BANCO POPOLARE (-3,31%) dopo la pubblicazione della trimestrale. In scia POPOLARE EMILIA ROMAGNA (-3,47%), MEDIOBANCA (-3,17%), POPOLARE MILANO (-2,87%) e MONTEPASCHI (-2,42%). MEDIOLANUM punita (-3,16%) dopo i conti. Male anche AZIMUT (-2,84%) e ancor di più BANCA GENERALI (-5,12%). GENERALI positiva (+0,3%) alla vigilia della pubblicazione della trimestrale. In lettera UNIPOLSAI (-1,38%): la compagnia è stata inclusa come responsabile civile al processo con rito immediato su FonSai in corso a Torino, che vede imputati Salvatore Ligresti, la figlia Jonella e tre ex-manager per aggiotaggio e falso in bilancio.

MPS. Quanto ad Mps, il ministero dell’Economia, in qualità di soggetto vigilante, ha autorizzato la Fondazione Mps a sottoscrivere l’aumento di capitale di Banca Mps da 5 miliardi di euro. Una nota della Fondazione spiega che aderirà per la sua quota del 2,5%, “con un esborso pari a circa 125 milioni”. L’autorizzazione a vendere il 6,5% a Fintech Advisory e Btg Pactual era stata data nei giorni scorsi. Il rafforzamento patrimoniale, rafforzato rispetto all’originario aumento da 3 miliardi, dovrebbe partire a metà giugno per concludersi entro fine luglio.

 

Vendute ieri, sono rimbalzate CAMPARI (+1,76%), TELECOM ITALIA (+2,79%) e FIAT (+2,07%).

In linea con il settore automotive europeo (+0,09%) EXOR (+0,03%), PIRELLI (-0,17%) e CNH INDUSTRIAL (+0,26%). Nel comparto, fuori dal paniere principale, si segnala la corsa di BREMBO (+5,96%), premiata dopo i conti.

FERRAGAMO galvanizzata (+2,15%) dai conti trimestrali.

Reggono i difensivi e, più in generale, gli energetici: ENI +0,05%, TERNA +0,05%, SAIPEM -1,27%, TENARIS +0,06%, SNAM +0,63%, ENEL GREEN POWER -0,56%, ENEL -0,53%, PRYSMIAN +0,25% e GTECH +0,19%.Scivolone di RCS MEDIAGROUP (-6,38%) a causa del cattivo esito dei conti trimestrali.

BTP. Il Tesoro italiano ha collocato oggi, via sindacato, un nuovo Btp a 15 anni sulla scadenza marzo 2030, ricevendo ordini per oltre 20 miliardi, in un mercato che continua a essere sostenuto dalle aspettative di nuove mosse espansive da parte della Bce. Il nuovo titolo di Stato – cedola 3,5% – è stato prezzato al reoffer di 99,471 per un rendimento effettivo del 3,575%, corrispondente ad uno spread di 10 punti base sul rendimento del vecchio benchmark settembre 2028, che nel pomeriggio scambiava sul mercato secondario di Mts in rialzo a 114,570 (+0,240) per un rendimento in area 3,47%.

NUOVO MINIMO DA INTRODUZIONE EURO L’ultima asta di Btp a 15 anni risale a metà marzo: il settembre 2028 (vita residua 14 anni mezzo) fu assegnato al rendimento del 3,85%, minimo dall’introduzione dell’euro: il rendimento odierno rappresenta dunque un nuovo minimo per un’emissione governativa italiana su tale scadenza. Ai prezzi di ieri pomeriggio al momento dell’annuncio dell’emissione del bond, ad un premio di 14 punti base corrispondeva una prima indicazione di rendimento in area 3,66%.

 

Nel frattempo lo spread è risalito a quasi 154 bp.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...