RAPPORTI TRA ADOLESCENTI E GENITORI IN CRISI. IL SESSO (NON) SI IMPARA SUI SOCIAL

Immagine

Ho letto un articolo molto interessante su Rainews dello scorso 29 aprile, intitolato “Teenager sempre connessi per colmare l’assenza dei padri“, frutto di un intervista al sessuologo ed esperto di rapporti di coppia Vito Frugis.

D. L’approccio dei ragazzi con la sessualità spesso è solo tramite Internet  

“I ragazzi – ha spiegato Frugis- hanno bisogno di imparare a conoscere l’Abc delle emozioni, di essere ascoltati. E gli adulti di oggi non sempre lo fanno. Così i social diventano dei surrogati tanto che, tra i miei pazienti, ci sono giovani ventenni che hanno una percezione della sessualità totalmente mediata da Internet, senza nessuna ‘connessione’ con il sentimento”. In generale, poi, Internet, “offre ai ragazzi un senso di onnipotenza, di cui hanno bisogno in quella fase della vita. Mentre i genitori, in perfetto stile ‘telematico’, diventano solo dei ‘server’, dispensatori di servizi”.

D, Adolescenti “schiavi” della tecnologia e sempre troppo connessi, tanto da perdere sonno e salute?

“Dare la colpa alle nuove tecnologie è un errore. Il problema è più complesso. E uno dei nodi cruciali è che, oggi, spesso mancano i padri e quello che rappresentano, ovvero la norma. Le regole a cui, poi, ribellarsi e opporsi per trovare la propria strada”.

L’articolo procede affrontando le problematiche classiche della psicologia dell’età evolutiva dalla figura del “padre normativo”, che va purtroppo sempre più scomparendo, creando disorientamento nella psiche degli adolescenti, e dell’immedesimazione. Gli adolescenti di oggi, insomma – anche se non è il caso di generalizzare – sono spesso lasciati soli dai genitori oppure incontrano modelli genitoriali troppo simili a sé, che vestono nella stessa maniera, utilizzano un linguaggio simile etc. e che possono determinare, nel confronto, un senso di impotenza e di frustrazione per la mancata emulazione del modello.

Rimandiamo per gli approfondimenti, direttamente all’articolo su Rainews.it

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Con-padri-assenti-i-teenager-sono-sempre-connessi-651f0187-f517-4463-a1d5-9fd2768af7ab.html?refresh_ce

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...