MILANO AZZERA RIALZO IN CHIUSURA. RALLENTANO SOFFERENZE BANCARIE NEL PRIMO TRIM.

 

11489_i-fondi-comuni-di-investimento-garantiscono-performance-costanti

 

MILANO, 2 maggio – Piazza Affari perde slancio nel finale e azzera i guadagni in concomitanza con l’inversione di rotta di Wall Street e dopo aver perso il sostegno dei bancari, Popolare Milano in testa. A Wall Street gli indici americani dopo una partenza in rialzo grazie dati sui nuovi occupati hanno invertito la rotta su realizzi.

L’indice FTSE Mib ha chiuso a -0,01%, l’Allshare a +0,03%. Di poco migliore Londra, assai negative Parigi e Francoforte.

POP MILANO ha chiuso piatta una seduta che l’ha vista veleggiare oltre 0,76 euro. Lunedì parte l’aumento di capitale da 500 milioni. Secondo gli analisti l’operazione, che vede uno sconto di oltre il 31%, sostanzialmente in linea con altre ricapitalizzazioni, potrà essere assorbita dal mercato senza particolare difficoltà.  CARIGE  continua nella sua avanzata (+5,55%) dopo che nell’assemblea di ieri i vertici hanno ribadito che l’aumento di capitale da 800 milioni è sufficiente, mentre la Fondazione è pronta a scendere fino al 19% del capitale. Tra bancari e finanziari spunti su POP EMILIA e AZIMUT, piatta INTESA, debole UNICREDIT . Lo stoxx italiano cede lo 0,16%, quello europeo lo 0,48%.

SAIPEM chiude a +2% sull’annuncio di un nuovo contratto offshore E&C in Azerbaigian per 1,8 milioni di dollari, mentre TENARIS è poco mossa dopo i conti trimestrali che vedono un utile in lieve crescita. Spunti in denaro su MONDO TV e MONDO TV FRANCE .  AEFFE balza a doppia cifra dopo che Il Sole 24 Ore ha scritto che sarebbe nel mirino di fondi di private equity.

Lo spread scende sotto i 160 punti.

Rapporto Bankitalia sulla stabilità finanziaria. Dal rapporto sulla stabilità finanziaria della Banca d’Italia pubblicato oggi  si annuncia che nel primo trimestre del 2014 si registra una riduzione delle nuove sofferenze bancarie. In Italia, si legge nello studio semestrale, la ripresa “si va estendendo, ma resta fragile. Prosegue la fase di debolezza del mercato immobiliare e le condizioni finanziarie delle imprese sono ancora deboli”.

NEL PRIMO TRIMESTRE INGENTI ACQUISTI BTP DA ESTERO Dall’estero arrivano buone notizie. Banca d’Italia vede un ritorno di fiducia sull’Italia e la sua economia. Nel primo trimestre del 2014, via Nazionale ha registrato “ingenti” acquisti di titoli pubblici italiani.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...