PIAZZA AFFARI CHIUDE IN CALO SULLA SCIA DEI BANCARI. BALZO DI MPS.

Immagine

 

MILANO – Piazza Affari ha ampliato le perdite nella parte finale della seduta e chiuso in calo di oltre l’1%, peggio delle altre borse europee, sulla scia negativa dei titoli bancari.

L’indice FTSEMIb ha archiviato la seduta in calo dell’1,18%, l’Allshare ha ceduto l’1,11%. Volumi per un controvalore di 2,7 miliardi di euro circa.

Come detto, debole il settore bancario, in Italia (-1,9%) come in Europa (-0,78%). Vendite soprattutto su BANCO POPOLARE (-4,82%), quali prese di beneficio dopo il successo dell’aumento di capitale. In controtendenza MPS, che guadagna il 3,13%, sostenuto dalla promozione a “neutral” di Goldman Sachs, che ha rimosso il titolo dalla “pan-european sell list”.

Scende il comparto automotive. FIAT cede il 2,04%. PIRELLI, che subisce anche il taglio a “neutral” da Hsbc, perde il 2,4%. Il settore automotive europeo segna -1,43%.

Positiva TELECOM ITALIA (+0,9%). YOOX amplia i guadagni di ieri, mentre MONCLER segna -2,64%.

MONDO TV ha guadagnato quasi il 14% dopo aver annunciato di aver raggiunto un accordo con lo studio di animazione di Taiwan ‘Nada Anime’ per il completamento della serie animata per la tv “Beast Keeper”.

Balza del 6,72% FIERA MILANO. Un trader cita indiscrezioni stampa sulla possibile concessione di poteri straordinari all’ente in vista di Expo 2015. ISAGRO cede il 7,42% dopo l’avvio dell’aumento di capitale. I diritti cedono oltre il 28%.

Lo spread risale leggermente, chiudendo a quota 157. Ieri era a 155.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...