Borsa Milano in positivo. Crollano i bancari

Borsa Milano in positivo. Crollano i bancari

Milano, 14 aprile – Piazza Affari chiude con segno positivo aiutata dall’onda lunga delle vendite al dettaglio Usa che a marzo hanno segnato l’incremento più alto da settembre 2012. Il dato Usa, tuttavia, non è servito a placare l’ondata di vendite che si è abbattuta su alcune popolari dopo le novità del weekend, mentre ha consentito un’accelerazione dei titoli del lusso.

Desta preoccupazioni soprattutto il tonfo di Banca Popolare di Milano (-8,5%), prevedibile a seguito della bocciatura nel fine settimana da parte dell’assemblea della banca del modello di governance caldeggiato da Bankitalia, il che metterebbe a rischio l’aumento di capitale previsto. La situazione di Bpm tira in campo negativo l’intero comparto bancario, in particolare le banche interessate da aumenti di capitale, come Monte Paschi, Ubi Banca, Bper. Malissimo Banca Popolare dell’Etruria.

Tra le altre notizie della giornata, si è concluso positivamente l’inizio del collocamento dei Btp Italia a 6 anni indicizzati al tasso d’inflazione, nonostante la bassa remunerazione cedolare (1,65%), con ordini per 6,7 miliardi. Lo spread Btp/Bund ritorna a 165 punti, dai 170 di venerdì 11 aprile.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...